Jazz tutto l'anno
Cerca tutti gli eventi nel calendario

Mese precedente Mese prossimo
dicembre 2019
lun mar mer gio ven sab dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


Incontri ad ingresso libero


 

Sabato 25 gennaio inizia il ciclo di quattro lezioni "Il saltarello del cannibale. Storia all'incontrario di un secolo di jazz italiano", che Vincenzo Martorella, uno dei nostri più accreditati storici della musica curerà per la Casa del Jazz in una nuova collocazione di sabato a mezzogiorno. Seguiranno altri appuntamenti l'8 e il 15 febbraio e il 1° marzo, sempre di sabato alle ore 12. Le lezioni propongono un viaggio a ritroso nelle vicende del jazz italiano, che inizia con una serrata analisi dell'esistente, nel tentativo di mettere in luce le grandi bellezze e i paradossi, gli splendori e le difficoltà di un movimento che ha saputo non soltanto trovare una cifra stilistica assolutamente originale quanto una sua ormai inconfondibile collocazione all'interno del jazz europeo e di quello mondiale.
Attraverso le gesta dei protagonisti, Martorella accompagnerà gli ascoltatori in una passeggiata tra le epoche stilistiche, gli snodi estetici e le sfide linguistiche: dal trionfo televisivo dei grandi nomi di oggi fino alle incisioni dei precursori. In ciascuno dei quattro incontri - perfettamente autonomi, ma al tempo stesso tessere dello stesso mosaico - verrà esaminato un periodo storico, affrontato recuperando la stampa specializzata dell'epoca, le immagini e i suoni più significativi. Se la stazione di partenza è l'oggi, quella di arrivo sarà l'approdo alle primissime forme di jazz italiano, le stesse che nel 1919 un certo Capman, sulla "Tribuna Illustrata" di Roma definì, per via della loro cacofonica vitalità, e della volgarità delle danze connesse, il "saltarello da cannibali". 

 
Da domenica 26 gennaio tornano alla Casa del Jazz le improvvisazioni senza rete di "Invenzioni a due voci", una storica trasmissione di Radio 3. La formula è la stessa: un conduttore e un pianista si incontrano sul palco e sulla base di ascolti di vario genere proposti dal conduttore, il pianista esegue dal vivo nuovi brani, elaborati in forma estemporanea. Si tratta di pura improvvisazione, di esecuzioni senza rete in quanto il pianista non conosce anticipatamente la scaletta degli ascolti proposti, ma anzi, deve "rispondere" musicalmente al momento ai brani suggeriti dal conduttore. Protagonisti di questi 6 incontri domenicali alcune tra le "voci" più popolari di Radio 3 , accompagnate da importanti pianisti della scena nazionale. Gli altri appuntamenti il 2, 9, 16, 23 febbraio e 2 marzo, sempre alle ore 12.

 
Sabato 1 febbraio alle ore 12 in programma "Punto e a Capo Verde", il primo dei due incontri di "Appunti di Afronomia" curati da Marco Boccitto. Sarà una narrazione per suoni, immagini e parole dei sentimenti a cui Cesaria Evora ha dato "voce" e della cultura a cui le canzoni e la letteratura di Capo Verde hanno dato forma. Il secondo appuntamento "Potere e contropotere della musica in Africa" è previsto  sabato 22 febbraio, sempre alle ore 12, e illustrerà  le relazioni pericolose tra musica, politica, potere costituito, movimenti di liberazione e media  in Africa. Potere e contropotere della musica, dai griot delle antiche corti ai rapper delle "primavere" arabe, passando per Fela Kuti, Thomas Sankara e Miriam Makeba.

 

sabato 25 gennaio ore 12
"Il saltarello del cannibale. Storia all'incontrario di un secolo di jazz italiano"
Ciclo di lezioni a cura di Vincenzo Martorella
Oggi. Da Fresu a Bollani: il jazz italiano va in tivvù
Ingresso libero
 
domenica 26 gennaio ore 12
"INVENZIONI A DUE VOCI"
Improvvisazioni senza rete da un'idea di Radio 3
Conduce Luca Damiani, al pianoforte Carlo Negroni
Ingresso libero
 
sabato 1 febbraio ore 12
"APPUNTI DI AFRONOMIA" a cura di Marco Boccitto
Punto e a Capo Verde - storie e musiche migranti da un arcipelago africano
Ingresso libero
 
domenica 2 febbraio ore 12
"INVENZIONI A DUE VOCI"
Improvvisazioni senza rete da un 'idea di Radio 3
Conduce Francesco Mandica, al pianoforte Enrico Pieranunzi
Ingresso libero
 
sabato 8 febbraio ore 12
"Il saltarello del cannibale. Storia all'incontrario di un secolo di jazz italiano"
Ciclo di lezioni a cura di Vincenzo Martorella
Oggi (2). Da Rava a D'Andrea: temi e problemi del jazz italiano di oggi
Ingresso libero
 
domenica 9 febbraio ore 12
"INVENZIONI A DUE VOCI"
Improvvisazioni senza rete da un 'idea di Radio 3
Conduce Pino Saulo, al pianoforte Gianni Lenoci
Ingresso libero
 
sabato 15 febbraio ore 12
"Il saltarello del cannibale. Storia all'incontrario di un secolo di jazz italiano"
Ciclo di lezioni a cura di Vincenzo Martorella
Ieri. Da Nunzio Rotondo a Mario Schiano, dagli anni Sessanta agli anni Ottanta
Ingresso libero
 
domenica 16 febbraio ore 12
"INVENZIONI A DUE VOCI"
Improvvisazioni senza rete da un 'idea di Radio 3
Ingresso libero
 
sabato 22 febbraio ore 12
"APPUNTI DI AFRONOMIA" a cura di Marco Boccitto
Potere e contropotere della musica in Africa
Ingresso libero
 
domenica 23 febbraio ore 12
"INVENZIONI A DUE VOCI"
Improvvisazioni senza rete da un 'idea di Radio 3
Conduce Antonia Tessitore, al pianoforte Alberto Fiori
Ingresso libero
 
sabato 1 marzo ore 12
"Il saltarello del cannibale: storia all'incontrario di un secolo di jazz italiano"
Guida all'ascolto a cura di Vincenzo Martorella
L'altro ieri. Da Gorni Kramer a Gil Cuppini: alle radici del gezz.
Ingresso libero
 
domenica 2 marzo ore 12
"INVENZIONI A DUE VOCI"
Improvvisazioni senza rete da un 'idea di Radio 3
Conduce Valentina Lo Surdo, al pianoforte Stefano Sabatini 
Ingresso libero